sabato, 31 Luglio , 2021
25 C
Italy
Home Love & Culture Breve non per tutti

Breve non per tutti

Nella ormai mia lunga vita come molti, o forse tutti, ho dovuto affrontare situazioni diverse anche drammatiche sul piano affettivo lavorativo di salute.

In tutte queste avversità non è mai venuta meno la rete costruita nel tempo degli affetti familiari. Un bene tanto prezioso quanto spesso violentemente attaccato dalla presunta o sedicente intellighenzia.

Ho una visione prevalentemente laica della vita e a volte provo invidia a volte fastidio nei confronti di chi profondamente ha fede. Ma lo rispetto perché la mia libertà si ferma quando incontra quella altrui.

Sono certamente pronto a lottare fino alla morte per difendere i valori che mi sono stati affidati ed ho fatto miei. Non tollero la prevaricazione in qualsiasi forma si presenti e sono certo che dalla prevaricazione originino la maggior parte dei mali che ci affliggono.

Sempre ho trovato protezione nella famiglia, un pensiero, un consiglio anche aiuto economico, tutto e sempre senza dover chiedere perché le sensibili antenne di tutti a partire da quella grande gentildonna che fu mia madre e dal grande gentiluomo che fu mio padre erano capaci di leggere ed anche anticipare le mie difficoltà.

Questa grande forma di empatia che siamo riusciti a mantenere e tramandare sono ad oggi un sentimento prezioso a casa, nelle relazioni sociali e nel lavoro di ogni giorno.

Sentimento complesso che a volte consente a pelle di comprendere qualche non meglio identificato ma certamente oscuro intento abbia chi ti sorride e saluta, ma che il più delle volte aiuta ad instaurare relazioni che durano anche a distanza tutta una vita. Accomunati da un valore indispensabile: il rispetto solo ed unico avversario della prevaricazione; che può essere tragicamente fisica ma terribile e più devastante quando sia pensata. 

Si presenta anche in forma acuta, ma più spesso è subdola, mistificando valori non sentiti o presi a prestito per opportunità.

Da qui originano tutti gli ismi che hanno avvelenato la società umana dagli albori ai nostri giorni. Nemici dell’individualità e quindi della libertà del singolo; oscurantisti falsi sino alla spietata crudeltà.

Abbiamo come nostra difesa noi stessi, la nostra curiosità di conoscere di crescere condividendo ed ampliando il nostro sapere con chi condivide i nostri valori. 

Mi dispiace ma non credo alle folgorazioni sulla via di Damasco.

Website | + posts

Amore e Cultura sono “la risposta”, oltre a 42 ovviamente.
Se ci credi anche tu, se cerchi, se sei curioso, se come l’orizzonte i tuoi obiettivi fanno un passo avanti ogni volta che ne fai uno tu, resta con noi.
Seguici, condividi, contribuisci.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

più popolari

19 aprile 1999. Berlino capitale della Germania al Reichstag. Amnesie selettive e applicazione delle regole.

Dopo quasi dieci anni esatti dalla caduta del Muro di Berlino, il 9 novembre 1989, si conclude formalmente, il 19 aprile del...

V maggio 1821, Alessandro Manzoni. Una lettura e lezione audio da ascoltare.

Ei fu. Siccome immobile,dato il mortal sospiro,stette la spoglia immemoreorba di tanto spiro,così percossa, attonitala terra al nunzio sta,muta pensando all’ultimaora dell’uom...

Il 25 Aprile e il rispetto della storia.

L'argomento può essere politicamente scottante, ma dal punto di vista di un progetto che si chiama Love and Culture le opinioni politiche...

I sogni (europei) spariscono all’alba

Quando percorrevo a piedi la strada per andare a scuola ,allora si poteva, passavo di fianco ad un edificio bombardato che recava...

ISCRIVITI


    Non Accetto

    Commenti recenti